70 anni di Governi
in 15 domande

Chi è stato il presidente del Consiglio che ha governato di più? E il più giovane? Perché negli ultimi 20 anni ci sono stati meno governi? Naviga il nostro database e scopri tutte le curiosità

58 anni

Quale è l'età media dei presidenti del Consiglio?

La media è 58 anni

Un arco di tempo di 34 anni: è quanto separa il primo e l'ultimo Governo Fanfani. La parabola dello statista democristiano diventa un simbolo della Prima Repubblica. Se l'età media dei presidenti del Consiglio in tutta la storia repubblicana è di 58 anni, lo scenario è cambiato radicalmente nel corso della scorsa legislatura

Matteo Renzi

Quali sono stati i presidenti del Consiglio più giovani?

Matteo Renzi è stato il presidente più giovane, aveva 39 anni

Matteo Renzi, salito a Palazzo Chigi nel 2014 è stato il più giovane presidente del Consiglio della Repubblica italiana. Il suo governo, nominato dopo la sfiducia della direzione PD all’operato del precedente governo Letta, è stato il quarto più longevo della storia della Repubblica durando ben 1024 giorni, quasi 3 anni.

Renzi precede così, di quattro anni, Giovanni Goria, a Palazzo Chigi nel 1987 per un totale di 260 giorni. Al momento di assumere la massima carica di governo il giovane statista democristiano aveva appena 43 anni: è stato il presidente del Consiglio più giovane della prima Repubblica. Il governo si reggeva su una maggioranza da pentapartito (DC, PSI, PRI, PSDI, PLI) una coalizione che ha caratterizzato tutti gli anni ’80 italiani. Terzo gradino del podio per Amintore Fanfani: durante la sua prima esperienza di governo, il politico democristiano assunse la carica di presidente del Consiglio ad appena 45 anni. Il suo governo si vide però negare la fiducia dal Parlamento e rimase in carica appena 23 giorni

Amintore Fanfani

Quali sono stati i presidenti del Consiglio più anziani?

Amintore Fanfani è stato il presidente in carica più anziano. Aveva 79 anni

Con la sua ultima esperienza di governo, Amintore Fanfani è stato il più anziano presidente del Consiglio italiano: monocolore DC, il suo sesto governo non ottenne la fiducia nel 1987 e durò poco più di 100 giorni. Lo statista democristiano aveva già governato sei anni prima grazie a un’alleanza tra DC, PSI, PSDI e PLI. Terzo gradino del podio per il governo Ciampi: nominato in pieno scandalo Tangentopoli, l’esecutivo guidato dall’ex governatore della Banca d’Italia fu il primo della Repubblica a essere guidato da un non parlamentare

Alcide De Gasperi

Quali sono stati gli uomini che hanno avuto più incarichi?

Giulio Andreotti e Alcide De Gasperi con 7 incarichi sono stati i politici che hanno avuto più incarichi di tutti

Dal primo governo della Repubblica - costituitosi dopo il referendum del 2 giugno 1946 - fino al terremoto di Tangentopoli, la maggioranza dei presidenti del Consiglio è stata espressione del partito che ha caratterizzato la Prima Repubblica: la Democrazia Cristiana

Dal centrismo di De Gasperi fino ai governi di centrosinistra di Fanfani e Moro, dal compromesso storico con il PCI ai governi del pentapartito (DC,PSI, PSDI, PRI, PLI): nel corso della Prima Repubblica, sono quasi sempre i leader democristiani il baricentro di governo. Nel corso della Seconda Repubblica è Berlusconi il leader divenuto più volte presidente del Consiglio tallonato dalle esperienze di centrosinistra (D’Alema e Prodi)

1

Chi ha governato per più giorni?

Silvio Berlusconi con 3339 giorni è stato il politico che ha governato per più giorni

È stato Silvio Berlusconi, in particolare grazie alle esperienze di governo del 2001 (Governo Berlusconi II) e del 2008 (Governo Berlusconi IV), a detenere il record dei giorni di governo. È seguito, a distanza, da uno dei padri della Repubblica italiana, Alcide De Gasperi. E da due grandi protagonisti dei governi della Prima Repubblica (Aldo Moro e Giulio Andreotti).

Il record negativo, con appena 115 giorni, spetta al Governo Tambroni (1960). Per la fiducia all'esecutivo risultarono determinanti i voti del MSI, un'apertura che suscitò una forte ondata di sdegno politico e popolare in tutto il Paese

1

Quali sono stati i Governi più longevi?

Il record: Berlusconi II con 1412 giorni

Il secondo e il quarto Governo Berlusconi sono gli esecutivi più longevi della storia della Repubblica: hanno governato 2692 giorni, più di 7 anni

L’utilizzo di un sistema elettorale di tipo proporzionale, il ruolo di baricentro politico giocato dalla DC e la relativa alleanza con i vari partiti dell’arco costituzionale in chiave anticomunista - in quella che è stata definita “democrazia bloccata” - ha spesso favorito l’instabilità dei governi della Prima Repubblica, salvo rare eccezioni (ad esempio il Governo Craxi I del 1983). L’applicazione di una legge in larga parte maggioritaria (Mattarellum) e la presenza di un sistema bipolare formato da coalizioni ha favorito, al contrario, la maggiore stabilità di alcune esperienze di governo della Seconda Repubblica

1

Quali sono stati i governi più brevi?

Il più breve è stato il Governo Fanfani I con appena 22 giorni

È la prima esperienza di Amintore Fanfani, il governo di minore durata della storia della Repubblica Italiana. Era il 1954 e dopo la sfiducia del Parlamento rimase in carica appena 22 giorni

È seguito dall’ultima esperienza di governo di De Gasperi (1953): l'esecutivo dello statista trentino durò appena 32 giorni e fu il primo a venire sfiduciato della storia della Repubblica. Terzo gradino del podio (in negativo) per il secondo governo presieduto da Giovanni Spadolini nel 1982: cadde dopo appena 100 giorni. Il “record della sfiducia” spetta invece al primo governo Andreotti (1972): si dimise dopo appena 9 giorni, ma rimase in carica per il disbrigo degli affari correnti per 128 giorni

1

Da quali regioni provengono i presidenti del Consiglio?

La Toscana è la regione con più presidenti del Consiglio

Da Renzi e Letta ad Amintore Fanfani e Giovanni Spadolini, fino a due “indipendenti” come Lamberto Dini e Carlo Azeglio Ciampi: è la Toscana, la regione che ha dato i natali a più presidenti del Consiglio italiani. Fatta eccezione per il Lazio invece, sono le regioni del Nord e del Centro-Nord ad aver espresso storicamente la maggioranza dei presidenti del Consiglio

1

Quali sono i partiti che hanno partecipato più volte al Governo?

La Democrazia Cristiana con 47 Governi

1

Da quali partiti provengono i presidenti del Consiglio?

La maggior parte dei presidenti del Consiglio proviene dalla Democrazia Cristiana

È la DC il partito ad aver espresso, nella storia, più presidenti del Consiglio: il primo non DC fu il repubblicano Giovanni Spadolini nel 1981 che diede avvio all’esperienza del cosiddetto “pentapartito”

Nel corso della Seconda Repubblica il centrosinistra ha espresso ben cinque presidenti del Consiglio contro uno solo del centrodestra (Berlusconi) che detiene comunque il record di giorni di governo. Una dinamica dovuta alla maggiore instabilità politica delle coalizioni di centrosinistra che ha messo fine a diverse esperienze di governo dell’Ulivo

1

Partiti o coalizioni: da dove provengono i presidenti del Consiglio?

46 presidenti sono espressione del partito di maggioranza

La maggior parte dei presidenti del Consiglio della Prima Repubblica provenivano dal partito di maggioranza relativo. Una situazione che cambia nella Seconda Repubblica: qui il presidente del Consiglio è espressione della coalizione che ha vinto le elezioni e non necessariamente del gruppo parlamentare più numeroso

1

Quanti giorni sono serviti in media per formare un Governo?

In media 44,7 giorni

C'è una correlazione tra i momenti critici della Repubblica e i tempi impiegati per formare un governo. Ad esempio la "rottura" dell'equilibrio bipolare con l'affermazione dei Cinquestelle (2013) o il terremoto di Tangentopoli (1992) hanno fatto registrare tempi decisamente più lunghi per la costituzione di un esecutivo. Dal 1994 in poi, i tempi per la formazione di un governo si accorciano notevolmente grazie a un impianto politico di tipo bipolare basato su una legge elettorale in larga parte maggioritaria (Mattarellum)

1

Quali sono stati i governi che si sono formati più velocemente?

Il Governo Berlusconi IV, con appena 24 giorni è stato il più veloce

Sulla velocità della formazione dei governi sembra avere un impatto determinante il sistema elettorale e le coalizioni. I tempi si assottigliano notevolmente nel corso della Seconda Repubblica grazie a un impianto elettorale in larga parte maggioritario e ad alleanze elettorali più solide rispetto a quelle della Prima Repubblica

1

Quali sono stati i governi che si sono formati più lentamente?

Il Governo Amato I con 85 giorni è stato il più lento

Il record per la formazione di un governo spetta al primo governo Amato (XI legislatura): l’Italia era nel mezzo di Tangentopoli, i partiti tradizionali già in crisi e per formare il governo occorsero ben 85 giorni.

Analogamente nel 2013 (XVII legislatura), dopo la parentesi del governo tecnico Monti, l’affermazione dei cinquestelle e lo stallo istituzionale conseguente, per la nascita del governo Letta bisogna aspettare ben 62 giorni. Gli stessi che occorrono in un altro contesto, nel 1979, per la nascita del primo governo Cossiga: l’Italia era sconvolta dal terrorismo, le BR avevano ucciso Aldo Moro e il PCI aveva superato la linea del “compromesso storico” e della solidarietà nazionale con l’appoggio esterno ai governi democristiani

1

Quali sono state le legislature con più governi?

Le legislature della Prima Repubblica

La Prima Repubblica era caratterizzata da una maggiore turbolenza per quanto riguarda gli esecutivi: non era raro fino al 1994, imbattersi in legislature caratterizzate anche da 5 o 6 differenti governi. Era l’Italia del proporzionale, dei “governi balneari” e della Democrazia Cristiana come baricentro imprescindibile del sistema politico. La situazione muta radicalmente nella Seconda Repubblica con legislature caratterizzate da meno governi e con il maggiore ricorso alle urne nel caso di sfiducia del Parlamento

A cura di Visual Lab
(Paola Cipriani, Daniele Tempera, Daniele Testa)